Per creare un tema wordpress esistono fondamentalmente tre strade: La prima, la più complicata è quella di scrivere tutto il codice partendo da zero. Inutile dire che occorrono delle conoscenze specifiche sui linguaggi come php e css e sulla costruzione delle pagine web.

In questo articolo parleremo delle altre due possibilità che sono quelle di creare un tema figlio, in inglese un child theme che eredita le funzionalità da un tema già esistente oppure utilizzare un applicativo specifico, il così detto drag and drop themes builder.

Scrivere il codice: child theme

Il child theme come detto viene realizzato partendo da un tema già esistente. Normalmente si sceglie questa opzione quando si vuole apportare qualche modifica al tema in uso. Il classico esempio è la personalizzazione del footer o note a piè di pagina che ogni sito possiede.

In wordpress si sceglie questa soluzione a causa dei continui aggiornamenti che le case sviluppatrici apportano ai loro temi. Infatti se entro a modificare direttamente il codice php modificando il contenuto che mi interessa, questo verrà sovrascritto la prima volta che gli sviluppatori rilasceranno una nuova versione del tema wordpress in uso.

Come creare un tema wordpress child

Create una directory sul vostro sito per il tema child. In wordpress la directory dei temi sta nella cartella wp-content/themes. Create una nuova cartella, ad esempio wp-content/themes/miotemachild. Ora create un file denominato style.css e apportate le modifiche desiderate.

/*
Theme Name: Twenty Thirteen Child
Theme URI: http://example.com/
Description: Tema Child per il tema Twenty Thirteen
Author: Qui il vostro nome
Author URI: http://example.com/about/
Template: twentythirteen
Version: 0.1.0
*/

Potete cambiare quello che volete ma i campi theme name e template sono obbligatori. In questo esempio l’intestazione di un child theme che eredita dal tema (padre) twentythirteen. Il foglio di stile child sovrascriverà quello del genitore. E’ probabile che vogliate includere il foglio di stile del genitore (l’alternativa è di riscrivere l’intero codice). Per fare questo modificate il file functions.php e inserite la funzione wp_enqueue_style()

<?php

add_action( 'wp_enqueue_scripts', 'enqueue_parent_theme_style' );
function enqueue_parent_theme_style() {
    wp_enqueue_style( 'parent-style', get_template_directory_uri().'/style.css' );
}

ATTENZIONE. Fate queste operazioni solo se siete utenti esperti di wordpress e comunque, ricordatevi sempre di fare un backup del sito wordpress. Infine per attivare il tema, andate su Bacheca / Aspetto / Temi e attivate il vostro nuovo tema.

Utilizzare uno drag and drop themes builder

Se invece non conosci il codice php e css ma vuoi creare un sito internet di qualità con wordpress, ecco una serie di prodotti che potreste trovare utili.

Divi

Per me il migliore in circolazione con decine e decine di moduli con centinaia di opzioni per qualsiasi esigenza. Completamente responsive e personabilizzabile e con decine di layout già pronti all’uso. E’ a pagamento ed è un prodotto di elegant themes. Qui trovi la demo.

Caratteristiche

  • 20+ pagine di template,
  • integrazione con WooCommerce,
  • editing front-end live,
  • Ottimizzato SEO,
  • widgets e shortcodes,
  • responsive design.

divi

Elementor

Un altro ottimo drag and drop themes builder che con un’interfaccia semplice e intuitiva ti permette con il metodo del drag and drop di creare temi e siti completi e splendidi layout. Questa è la pagina della demo.

Caratteristiche

  • non è richiesta la conoscenza del codice,
  • compatibile con qualsiasi tema WordPress,
  • importa progetti da altri temi,
  • opzione drag-and-drop,
  • personalizzazione widgets terze parti,
  • mobile friendly,,
  • gestione palette di colori.

elementor

Per completezza di informazione vi indico altri prodotti con il relativo link

 

 

The following two tabs change content below.
Mi chiamo Melchiorre Schifano è sono un SEO e Web Designer o in altre parole, realizzo siti web moderni e compatibili con le moderne tecnologie e li ottimizzo secondo le regole dettate dai motori di ricerca. Se ti è piaciuto questo articolo condividilo sui social; a te non costa niente ma per me sarebbe un segnale di apprezzamento per il mio lavoro :-)

Ultimi post di melchiorre schifano (vedi tutti)