Come strutturare una pagina facebook aziendale

La domanda è, può essere utile una pagina Facebook aziendale all’interno di una campagna di web marketing ? La risposta è sicuramente si. Vediamo in pochi ma essenziali punti, i vantaggi di questa attività.

Personalizza la tua pagina Facebook 

Come azienda, non si desidera che la pagina di Facebook sia proprio uguale a qualsiasi altra pagina, come azienda dobbiamo differenziarci. Ad esempio, è possibile creare Tabs personalizzate. Con le Tabs  è possibile aggiungere voci per rendere più facile per chiunque visiti la pagina, trovare qualcosa a cui  potrebbe essere interessato. Ad esempio per un hotel si potrebbe impostare una Tabs con la dicitura ‘Camere’ che, una volta cliccato, porti il visitatore a vedere le foto delle camere della struttura. Una Tabs utile, sempre per un albergo,  potrebbe essere quella del Last Minute, dove al navigatore viene mostrata una pagina del sito web dell’hotel con le offerte dell’ultimo minuto.

Non lasciate che la vostra pagina Facebook raccolga polvere

Le aziende spesso fanno l’errore di credere che sia sufficiente creare una pagina aziendale di Facebook e non pensarci più. Se si vuole avere successo sulla popolare piattaforma di social media, si consiglia di visitare quanto più spesso possibile la pagina aziendale di Facebook, e lasciare qualcosa di significativo. La prima regola per una pagina aziendale Facebook di successo è quella di essere presenti, con  post, foto, video, articoli, voci interessanti che creeranno interesse intorno al vostro business. Se non avete il tempo per gestire il vostro account aziendale Facebook, rivolgetevi ad una agenzia web che lo farà per voi.

Web Marketing con Facebook Ads

mi-piaceGli annunci a pagamento sono una soluzione per farsi conoscere sulla più popolare piattaforma di social media. Un annuncio con Facebook Ads porterà moltissimi visitatori sulla vostra pagina web aziendale ad un costo estremamente contenuto. E’ possibile utilizzare questa forma pubblicitaria in determinati periodi dell’anno, dove si concentrano le offerte speciali e/o le migliori occasioni di vendita.

Creare impegno

Una cosa che si dovrebbe conoscere sui social media è che tutto si basa sul coinvolgimento. Avviare un dialogo con coloro che visitano e cliccano su ‘mi piace’, offrendo bonus e sconti può essere una gran buona idea. Ma non dimenticate di chiedere ai vostri ‘fans’ cosa vogliono.  Attraverso sondaggi, concorsi  e altre strategie interattive, potete trasformare  la vostra pagina di Facebook da stantia a molto agitata. E, come le persone si riuniscono di più in luoghi che sono già frequentati, disegnando una folla,  cosi sarete sulla giusta via, verso il successo della vostra pagina aziendale.

Offrire occasioni esclusive

Convincere le persone a cliccfacebook-web-marketingare su ‘mi piace’  della vostra pagina Facebook non è poi così difficile. La chiave è quella di offrire loro qualcosa che non possono trovare altrove. Ad esempio, è possibile impostare offerte esclusive riservate solamente a coloro che hanno cliccato su ‘mi piace’. Dare dei contenuti esclusivi interessanti per la vostra nicchia, come ad esempio un e-book, solo a coloro che cliccano ‘mi piace’ sulla vostra pagina aziendale. Naturalmente ognuno dovrà trovare la propria strada poiché’ non esiste un unico rimedio per curare ogni male. L’importante è provare, sperimentare e non arrendersi fino a trovare gli accorgimenti che funzionano meglio per la vostra attività.

Facebook è la piattaforma di social media più redditizia con oltre 1 miliardo di utenti registrati. Perché’ non approfittare di questa opportunità, realizzando e curando la vostra pagina Facebook aziendale anche e  soprattutto, quando la vostra concorrenza ne fa uso già da tempo? 

Vi rimando alla lettura dell’approfondimento e sui consigli per gestire il vostro business su facebook.

Web agency : come scegliere ?

Web agency e posizionamento: istruzioni per l’uso

Una web agency è una società che offre servizi internet finalizzati all’advertising e alla comunicazione online. Entrare in contatto con una agenzia web è indispensabile per chiunque voglia pubblicizzare sul web un brand, un prodotto o un servizio e non voglia correre il rischio di rovinare la propria immagine aziendale avvalendosi del così detto cugino smanettone.

Esistono però web agency e web agency. E’ necessario sapersi muovere nella selva del mercato per scegliere la giusta agenzia web, tenendo ben presente la stella polare di ogni attività online: il posizionamento sui motori di ricerca. Di seguito, qualche criterio per riconoscere una buona web agency.

La tecnologia open source

Al giorno d’oggi, con l’enorme balzo in avanti che ha fatto la tecnologia negli ultimi anni non è più possibile fare affidamento su siti statici stile anni 2000. E’ necessario muoversi attraverso siti che siano per lo meno dinamici, in gradi dunque di accogliere le sfide che le dinamiche social impongono.

Il consiglio, dunque, è: se una agenzia web vi offre un sito statico, scappate: siete di fronte a gente incompetente o fuori dalla storia: a meno che stiate partendo con una nuova attività e per limitare i costi, decidete di esordire sul web con un sito vetrina, un biglietto da visita virtuale che potrà essere ampliato con l’evolversi della vostra attività.

WordPress: il CMS

Il CMS è un must per ogni web agency. Grazie alle piattaforme di nuova generazione si risparmiano ore di scrittura del codice e si permette al cliente di poter intervenire, dopo la realizzazione del sito, autonomamente. Badate bene però: accettate solo lavori fatti in WordPress. E’ il CMS più diffuso, più facile da usare per i neofiti (dunque utilizzabili anche dai non esperti) e in grado di offrire una gamma di plugin immensa, la maggior parte di questi gratuiti. Evitate le Web Agency che offrono Joomla et similia.

La cura dell’ off-page

Una buona agenzia web è consapevole che il lavoro non finisce nella costruzione del sito. Ai fini di una campagna di web marketing efficace è necessario curare anche, e forse soprattutto gli aspetti off-page. Dunque scegliete solo le web agency che offrono servizi quali realizzazione di contenuti di qualità, ricerca di relazioni e contatti con siti della vostra nicchia, gestione delle pagine social della vostra attività, etc…

Portfolio clienti della web agency

Una buona agenzia web, nonostante il periodo di crisi, ha sempre del lavoro da svolgere. Andate a spulciare il portfolio. Se questo consta di numerosi voci, la web agency è di qualità. Certo, non è un metodo che possa valere per le società nate da poco, in tutti gli altri casi è però utile.

Estetica

Cosa pensate nel vedere un dentista con i denti cariati? O un parroco che bestemmia? Il primo biglietto da visita è se stessi. Questo vale anche per le agenzie web. Date un’occhiata al loro sito ufficiale. Se è fatto bene, allora ci sono buone speranze che la web agency in questione sia di qualità. Altrimenti, girate alla larga.

Lo staff

Una buona web agency ha uno staff nutrito e completo, in grado di coprire tutte le attività del web marketing. In genere le professionalità che una web agency dovrebbe annoverare sono: web designer, web programmer, web manager, web master, grafic  editor. Se poi vi è anche un localizzatore, ossia la figura che rielabora l’intero sito per i mercati esteri (dalla grafica alla struttura al testo) allora la web agency è davvero ottima.

Facebook e Google +: qual’e’ il migliore ?

Facebook e Google +: pregi e difetti

Il web 2.0 consegnerà ai posteri tante verità. La più essenziale è la seguente: non si può prescindere dai social network. Le piattaforme social hanno invaso i campi più disparati dell’interazione umana, influenzando le dinamiche del lavoro, delle relazioni personali, dell’intrattenimento.

Nondimeno, l’offerta dei social network è variegata. Un posto di primo piano è occupato da Facebook (ovviamente) e da Google +, con i relativi pregi e difetti. Di seguito, una loro analisi dal punto di vista del marketing.

Facebook

Facebook

Pregi: E’ universale. Il bacino di potenziali clienti che è possibile ricavare grazie a Facebook è immenso. Forte del suo miliardo e passa di utenti, il social di Zuckerberg si è rapidamente imposto come un must sul fronte del web marketing. Un’altra caratteristica di Facebook è la fluidità delle conversazioni. Commentare, postare, condividere e taggare sono azioni estremamente intuitive, veloci da compiere. Il ché aumenta il numero delle conversazioni, dunque rinsalda la relazione utente-imprese, dunque amplia le possibilità di vendita.

Difetti: E’ troppo universale, quindi generalista. Su Facebook c’è di tutto. Questo crea distorsioni dal punto di vista dell’ottimizzazione del messaggio. Targettizzare risulta difficile (per esempio a una pagina Facebook possono iscriversi tutti). Fortunatamente, spesso sono gli stessi utenti a colmare lo squilibro, scegliendo i contenuti che più si adeguano all’associazione messaggio-target stabilita da chi somministra la comunicazione.

google+

Google +

Pregi: E’ preciso. Grazie al sistema delle cerchie (ben più immediato del fac-simile improvvisato da Facebook) è possibile riservare un contenuto a un determinato gruppo di persone precedentemente realizzato. Ciò apre le porte alle più complesse dinamiche di targetizzazione. Un altro pregio è la valenza editoriale che ha assunto – un po’ per volontà di Big G un po’ per iniziativa collettiva degli utenti – diventando un contenitore formidabile di articoli. Google+ è dunque la piattaforma per eccellenza per l’article marketing, branca del marketing che entra in punta di piedi nelle case delle persone, e lo fa portando con sé informazioni, curiosità, conoscenze che vanno oltre la semplice prospettiva del prodotto.
Difetti: E’ nuovo. Non che la novità non sia un valore. Solo che Google+, essendo nato di recente, non può vantare il numero di utenti di Facebook (Zuckerberg batte Google 2 a 1). Google+, inoltre, non possiede la fluidità delle conversazioni di Facebook, da questo punto di vista assai più funzionale.

articolo facebook e google +

 

Article Marketing e il tuo sito web – teutra.it

Article Marketing e SEO

Il web 2.0 offre molte opportunità per chi vuole praticare del buon marketing. Una di queste è l’article marketing, strumento che si pone come estremamente efficace ma anche molto difficile da sviluppare pienamente. Alla luce di questo, una consulenza Seo è necessaria per ottenere risultati perlomeno sufficienti. Di seguito, qualche consiglio su come utilizzare larticle marketing ma anche per verificare la qualità di una eventuale consulenza Seo.

Innanzitutto è necessario specificare cosa si intende realmente per article marketing. Fare article marketing vuol dire fare marketing attraverso i contenuti testuali, dunque attraverso articoli, post, notizie che parlino del prodotto o del servizio che vogliamo promuovere.

Se per esempio si sta pubblicizzando una linea di articoli sportivi, i testi verteranno sulle vicende dello sport. L’article marketing, dunque, si fa attraverso una delle piattaforme “madre” che il web 2.0 offre: il blog. Ovviamente vanno bene anche i siti nella loro versione più classica, ma il blog è più indicato per l’aderenza alle dinamiche social (es. la possibilità di interagire per mezzo dei commenti).

Una buona consulenza Seo dovrebbe sviluppare un article marketing attraverso contenuti testuali di qualità. La sfida è quella del posizionamento e Google non perdona i contenuti di bassa qualità. Google, inteso come motore di ricerca, è anche il luogo delle cattive abitudini, delle regole aggirate, dei trucchi di bassa lega.

Uno di questi è l’article bombing, ossia la proliferazione di articoli simili ma diversi agli occhi dell’algoritmo googliano. Articoli che non aggiungono nulla a quanto c’è, e compromettono il successo degli onesti. Molti siti vengono creati ad hoc per “truccare le carte”. Siti che ospitano contenuti di article marketing di questo tipo, che non hanno nessuna linea editoriale, dunque né capo né coda. article marketing Ad ogni modo, una delle attività che sostengono l’article marketing, e sulle quali una buona consulenza Seo dovrebbe puntare, è il Link Building, la costruzione dei link.

Si tratta essenzialmente di creare collegamenti tra articoli e articoli, all’interno dello stesso sito e anche verso l’esterno. I collegamenti dovranno avere una ragion d’essere ben definita, che è quella della serendipità e dell’ipertestualità. Google premia i collegamenti pieni di senso, ossia quelli che integrano il contenuto di provenienza. In definitiva, l’article marketing è un ottimo strumento ma pretende, più degli altri, attenzione e risorse dedicate.

Potrebbe interessarti l’articolo Come mantenere aggiornato un sito web aziendale Perchè aggiornare un sito web aziendaleScrivere per i motori di ricerca

Agenzia web e garanzia di professionalità

Se stai cercando di capire se sia meglio affidare il tuo progetto web ad un’agenzia web o di tentare la soluzione fai da te, la lettura di questo articolo può esserti utile. Nello sviluppo di un progetto complesso come la progettazione e la realizzazione di siti web è necessario l’intervento di persone competenti e con esperienza e che conoscono il mondo del web e le sue dinamiche.

Non per portare l’acqua al mio mulino ma secondo me questo tipo di lavoro, racchiude diversi aspetti che devono essere necessariamente affrontati e sviluppati da persone competenti.

La realizzazione di un sito web, infatti, non comprende solo l’insieme grafico-strutturale del sito stesso. La parte più importante infatti, è quella dell’ottimizzazione del sito, del suo posizionamento sui motori di ricerca, e della strategia di marketing.

Nella realizzazione di un sito web si parte dalla ricerca di grafica, colori, font e stili, per selezionare quelli più adatti al tipo di attività dell’azienda committente. Solo una volta ottenute queste informazioni è possibile realizzare un prodotto che rispecchi in pieno l’identità dell’azienda stessa.

Il sito web ha lo scopo di attirare nuovi clienti, e di infondere a queste persone la fiducia nello scegliere la nostra azienda piuttosto che le altre. Questa emozionalità è possibile solo attraverso uno studio e una progettazione accurata.

Una volta ottenuto il risultato desiderato arriva il momento di far funzionare il sito. Per fare questo è necessario effettuare uno studio sui competitors e sul mercato relativo al cliente. Dopo di che si pianifica una campagna marketing completa di ottimizzazione SEO per il posizionamento sui motori di ricerca.

Tutto questo, se fatto da una agenzia web seria e professionale garantisce dei risultati, che altrimenti sarebbero impossibili. Al giorno d’oggi chiunque è in grado di realizzare 2 o 3 pagine web, ma questo non vuol dire realizzare un sito web funzionale e utile allo scopo.