Quanto costa realizzare un sito web per una piccola impresa

Home » Siti web » Design

 

Quanto costa realizzare un sito web per una piccola impresa? Detto in maniera molto semplice, il tutto si riduce alla quantità di lavoro richiesto per questa specifica attività.

Se sei arrivato a leggere questa guida probabilmente stai valutando da imprenditore l’opportunità di sbarcare sul web con la tua attività.

Due sono i fattori allora che devi prendere in considerazione e che in sostanza determinano la quantità e i tempi del lavoro per la realizzazione di un sito web professionale:

  • Le dimensione del sito.
  • La complessità delle sue funzioni.

Sembra dunque abbastanza naturale pensare che un sito web aziendale di poche pagine, che punta a dare le informazioni essenziali sui prodotti e i servizi dell’azienda, dall’aspetto piacevole e professionale e con opzioni di progettazione standard costerà meno di un sito con molte pagine, molto personalizzato e con architettura grafica costruite ad hoc sulle direttive del cliente.

In termini pratici, il costo per creare un sito web per una piccola impresa potrebbe essere inferiore ai 1.500 euro così come superiore ai 10.000 euro.

E’ una stima fatta a grandi linee, cerchiamo di entrare un poco più nel dettaglio per ottenere una stima più realistica su quanto costa progettare un nuovo sito web per la tua attività imprenditoriale.

 

 

professionista o fai da te

Assumere un professionista o percorrere la strada del fai da te?

 

Ho già trattato questo argomento un articolo che mostra vantaggi e svantaggi nell’affidare la realizzazione di un sito web a un professionista o tentare la via del fai da te.

In questo post invece, affronterò l’argomento dal punto di vista dei costi necessari alla realizzazione di un sito internet, realtà che dovrai affrontare indipendentemente dalla soluzione scelta.

 

OPZIONE 1: assumere un professionista per la creazione di un sito web 

 

Se sei un imprenditore, sarai molto impegnato a gestire la tua attività. Inoltre se la tecnologia non fa per te, allora devi assumere qualcuno che crei il tuo sito per te, ti consiglio di rivolgerti a un professionista del settore. Semplice.

Ma come scegliere? A chi affidarsi? Sul web esistono centinaia di professionisti e agenzie pronte a realizzare il tuo progetto web. Ma l’enorme offerta può generare confusione.

Se hai cercato online siti di web designer, sviluppatori di siti web e web agency probabilmente avrai riscontrato poca o nessuna chiarezza sui servizi offerti (di quali hai davvero bisogno?) e sui relativi costi.

Si passa da prezzi estremamente economici di poche centinaia di euro, a costi molto, molto più elevati. Indubbiamente hai bisogno di maggiori informazioni per fare la tua scelta.

 

Costi che impattano nella realizzazione di un sito web

 

Ci sono alcuni aspetti che devi conoscere e che impattano in maniera rilevante sui costi di un sito web. Puoi accettare che ti venga proposto un progetto ‘standard’ o vuoi crearne uno nuovo e unico? Quante pagine deve avere il tuo nuovo sito aziendale? Con quale layout grafico deve essere realizzato? Vuoi una grafica personalizzata? Hai bisogno di un logo? C’e’ qualche funzione particolare che il tuo sito deve avere? Vuoi che i contenuti testuali siano di qualità, redatti da un professionista del settore? Queste sono discriminanti che incidono sui costi, vediamole nel dettaglio.

 

Progettazione o sviluppo di un sito web?

 

Sono spesso usati come sinonimi ma in realtà non lo sono. È importante capire la differenza poiché l’impatto in termini di ore necessarie a svolgere queste due attività ha un impatto diretto sui costi.

La progettazione o se preferisci, il design di un sito web riguardano un progetto che nasce da zero e che cresce e si sviluppa secondo le direttive dell’imprenditore cliente. E’ un po’ come lavorare con un architetto per creare il progetto della tua nuova casa.

Lo sviluppo invece, è la realizzazione pratica del progetto a partire da un progetto esistente, è come lavorare con un’impresa edile per la costruzione della casa.

Questo pone in evidenza una differenza nei costi finali: se vuoi che il sito venga realizzato con un design personalizzato ti costerà molto di più che se accetti progetti che ti vengono presentati e che non sono del tutto unici anche se parzialmente personalizzabili. E non è una differenza da poco in termini di tempo e denaro. 

 

layout grafico (1)

Numero di pagine e layout grafico

 

Un altro elemento che incide sui costi è il numero delle pagine del sito internet che vuoi realizzare. In genere un professionista ti presenta alcuni progetti che hanno come discriminante dei costi, anche il numero delle pagine.

Certo puoi anche accettare un progetto per un sito di 10 pagine e aggiungerne altre cinque in corso d’opera, sappi che questo avrà un costo extra. Quanto? Diciamo più o meno 100€ in più a pagina.

Il layout grafico è un altro costo importante. I siti web vengono costruiti partendo da templates, in italiano tema, schema o modello.

Al giorno d’oggi  la maggior parte delle agenzie e dei professionisti del settore non sviluppano in proprio il codice ma li acquistano da ditte specializzate. Il tutto per abbattere il costo per l’utente finale.

Un buon template da un 50-60% del risultato finale. Le aziende e i professionisti che realizzano i siti web apportano poi le modifiche al codice, le personalizzazioni necessarie a soddisfare i tuoi desideri di cliente finale.

Maggiori sono le personalizzazioni richieste e maggiori saranno i costi.

 

Immagini, logo e grafica personalizzate

 

Le immagini, le animazioni e gli effetti grafici possono dare al tuo sito un aspetto unico, ma tutto questo ha un costo. Considera che per realizzare effetti visivi sofisticati servono software di editing e il talento di uno specialista di progettazione ed effetti grafici.

Anche le semplici immagini ‘a effetto’ hanno un costo e non si possono prendere dal web senza andare incontro a seri problemi che riguardano i diritti d’autore e il copyright.

La personalizzazione del logo ha il suo impatto sui costi. Se la tua attività è già avviata probabilmente non dovrai sostenere questo costo ma se sei l’artefice di una startup sappi che il logo è un costo poiché la sua realizzazione deve coinvolgere un esperto in questo settore.

Ed è un costo che non puoi evitare. Il logo è una bella aggiunta a qualsiasi attività e di conseguenza, ad ogni sito web perché aumenta il fattore fiducia / credibilità verso la tua azienda.

 

programmazione e codice

Programmazione e codice

 

Se il tuo sito viene realizzato con WordPress che è lo standard mondiale del settore, lo sviluppatore può utilizzare plugin che forniscono la funzionalità esatta che desideri.

Altre volte, per fare in modo che il tuo sito esegua esattamente ciò che desideri è necessario apportare modifiche al codice e di conseguenza, prove e test per correggere gli errori in fase di sviluppo.

In un mondo perfetto, tutto sarebbe ‘plug and play’ e tutto funzionerebbe al primo tentativo ma raramente è così.

Di solito è necessaria una discreta quantità di ritocchi e test per far funzionare tutto come previsto.

Inoltre in alcuni casi, bisogna utilizzare plugin che forniscono funzionalità ‘premium’ con ulteriori costi aggiuntivi.

Modifiche in corso d’opera

 

La maggior parte dei progetti per la realizzazione di un sito internet parte con dei requisiti di base concordati con il cliente, una specie di bozza approssimativa, che poi evolve nel tempo.

Il cliente nel momento in cui il progetto si sviluppa ha delle idee che sorgono come diretta conseguenza di ciò che vede pian piano prendere forma.

La classica domanda ‘ma non si potrebbe aggiungere…’ oppure ‘mi piacerebbe che qui ci fosse…‘ comporta nuovo lavoro, prolungamento dei tempi di consegna oltre che ulteriori costi.

 

Contenuti e Copywriting

 

I contenuti del siti internet sono il vero tesoro del web. Un contenuto solido, ponderato e persuasivo è il fondamento di ogni sito web di successo.

Se stai lanciando un sito internet per la tua nuova attività devi prevedere dei costi per la realizzazione di contenuti di qualità.

Per questo motivo molte agenzie e professionisti del web, si rivolgono a esperti nella scrittura i cosi detti copywriter, per scrivere contenuti di qualità per qualunque nicchia di mercato.

E questo naturalmente è un ulteriore costo.

 

OPZIONE 2: prova a farlo da solo (fai da te)

 

Se hai una conoscenza di base del web e della tecnologia che si utilizza e riesci a lavorare bene da solo, o se in azienda ci sono dipendenti con le conoscenze appropriate, puoi costruire totalmente il tuo sito web ‘in proprio‘.

Le ‘materie prime’ di cui avrai bisogno sono comunque costose anche se decisamente meno impegnative rispetto al costo di un’agenzia o di un consulente web. Ci sono dei costi fissi.

 

hosting

Hosting, nome del dominio e certificato SSL

 

Nome del dominio: dai 10 ai 30 euro all’anno per la registrazione e il rinnovo del dominio. La differenza sta nel provider da cui acquisti questo servizio. Valuta bene anche la scelta del nome: leggi questo mio articolo per selezionare un nome di dominio efficace.

Hosting del sito web: anche questo dipende dalle dimensioni del sito e dalle prestazioni che si vogliono ottenere. Si va dai circa 100€ all’anno di provider come Aruba, BlueHost o HostGator ai 300-500€ all’ anno per un hosting più performante offerto da aziende come WPengine o SiteGround.

Se sei una startup probabilmente il tuo sito web può essere ‘domiciliato’ presso un provider che utilizza un server economico fino a che il traffico non comincia a salire in maniera significativa.

In questa fase valuta anche la qualità dell’assistenza tecnica fornita dal provider. A un provider economico, con un numero elevato di utenti, non sempre corrisponde un assistenza rapida ed efficiente.

Peccato che te ne rendi conto solo quando hai un problema grave che tiene offline il tuo sito (e il tuo business).

Certificato SSL: proteggere il tuo sito con un protocollo HHTPS è ormai una pratica consolidata anche se non prevedi di vendere direttamente prodotti o servizi.

Guardati intorno quando scegli il tuo provider non acquistare più di quanto effettivamente necessario.

Sappi che alcune società di web hosting offrono un certificato SSL gratuito come incentivo per ospitare il tuo sito sui loro server.

Tema e plugin premium

 

Tema (template) del sito web: spendi quei 70-150 euro necessari ad acquistare un temapremium’ per la realizzazione del tuo sito web, esistono migliaia di templates tra cui scegliere alcuni gratuiti, altri a pagamento.

Ti consiglio di spendere qualche soldo e ottenere un tema di qualità. Non lesinare qui. Io utilizzo da anni i temi di Elegants Themes che sono i più utilizzati al mondo e che non mi hanno mai dato grossi problemi.

Ti segnalo inoltre ThemeForest che è un servizio specializzato nella vendita di templates.

Plugin premium: Come detto in precedenza alcuni plugin sono gratuiti, altri hanno la versione ‘premium’ con funzionalità aggiuntive.

Cosi’ come per i temi, ottieni quello per cui paghi. Investi qualche cosa in più per ottenere plugin di qualità.

Ci sono molti plugin gratuiti e molti di loro sono funzionali e non creano problemi ma ci sono anche molti plugin dannosi che non funzionano come pubblicizzato e ti faranno perdere un sacco di tempo.

Perciò stai attento a volte spendere quei 50€ in più può farti risparmiare molto di più in termini di tempo e risorse.

Immagini e apprendimento degli strumenti da usare

 

Foto e immagini. Se hai già delle immagini di alta qualità per il tuo sito perché magari sei anche un fotografo, allora sei a posto.

Ma è più probabile che dovrai acquistare alcune immagini per abbellire il tuo sito.

I due servizi che consiglio sono Adobe e iStockPhoto. Puoi trovare immagini di qualità, esenti da royalty a prezzi ragionevoli.

Nella maggior parte dei casi, puoi ottenere tutto ciò di cui hai bisogno (almeno inizialmente) per 20-50 euro.

Puoi trovare anche siti che offrono promozioni o un numero limitato d’immagini gratuite. Il sito che ti consiglio è Pixabay

ATTENZIONE: Non copiare e incollare immagini da altre fonti sul tuo sito internet, a meno che tu non sia sicuro al 100% di avere il permesso per farlo.

Corri il rischio di essere citato in giudizio per violazione del copyright.

Gioca sul sicuro e acquista le immagini di cui hai bisogno, è molto meno costoso di una causa legale e dormirai più sereno.

Ricorda inoltre che le immagini che trovi sui social rientrano in questa regola, non le puoi usare liberamente poichè sono soggette a copyright.

Istruzione. Se lavorare alla costruzione di siti web non è il tuo pane quotidiano, probabilmente dovrai acquistare libri o seguire uno o due corsi per imparare a usare strumenti come Photoshop, oppure linguaggi di codifica come PHP,HTML e CSS, in buona sostanza gli strumenti necessari per la progettazione e lo sviluppo di siti web.

Realisticamente valuta di spendere tra i 300 e i 600 euro per questo.

 

tempo

Il tuo tempo

 

Ovviamente il costo principale con l’opzione fai da te è il tuo tempo.

Anche per un sito “semplice” come un sito vetrina, non sorprenderti se impieghi 40-80 ore per produrre qualcosa di decente e questo presumendo che tu abbia già una certa familiarità con gli strumenti necessari per costruire un sito web.

Se sei totalmente a digiuno della materia, moltiplica il tempo stimato per 2 o 3 volte e non sto esagerando anzi questa è una stima estremamente ottimistica. 

La creazione di un sito web moderno e ben progettato richiede molto più tempo di quanto la maggior parte delle persone creda.

Ma se hai più tempo che denaro, soprattutto in tempi bui come quelli che stiamo vivendo, l’approccio ‘fai da te‘ è un’opzione perfettamente praticabile.

 

Il costo degli aggiornamenti, degli upgrade, della manutenzione e delle licenze del sito web

 

Una volta terminato il tuo sito web, il lavoro non è finito. 

Proprio come quando compri una casa, dovrai investire tempo e denaro per mantenerlo. 

Avrai costi annuali di hosting e manutenzione del codice e se hai acquistato plugin ‘premium‘, costi annuali per le licenze d’uso.

Se il tuo sito come ti auguro, cresce e si espande è probabile che dovrai acquistare nuove immagini e commissionare la redazione di nuovi testi e video per aumentare il tuo marketing online

Il tuo sito richiede anche una manutenzione tecnica continua per installare aggiornamenti e patch di sicurezza sui files e i plugin di WordPress e per proteggere il tuo sito dall’hacking. Sì, anche i siti di piccole imprese sono bersagli degli hacker.

Se ti senti a tuo agio nell’eseguire questi aggiornamenti da solo, bene. Ma a volte gli aggiornamenti di routine interrompono le funzionalità del sito e devi sapere cosa fare se e quando ciò accade.

Sei pronto ad affrontare messaggi di errore come …

Errore 500 – Errore interno del server

Errore 403 – Forbidden 

e molti altri ancora di cui puoi trovare qui una breve lista?

Hai anche bisogno di un sistema di backup in modo che il tuo sito web possa essere ripristinato rapidamente in caso di guasto irreversibile dell’hardware o del software.

Non voglio spaventarti ma tutte queste cose possono capitare davvero e spesso capitano quando meno te lo aspetti. 

Se preferisci non occuparti della manutenzione tecnica, puoi acquistare un piano di manutenzione al costo di 30-300 euro al mese a secondo delle dimensioni del tuo sito e dei servizi di cui hai bisogno.

Man mano che la tua attività cresce e si evolve, il tuo sito web potrebbe richiedere funzionalità aggiuntive e più sofisticate.

Se puoi implementare questi aggiornamenti tecnici da solo, bene. Altrimenti per assumere uno sviluppatore web competente ed esperto dovrai spendere dai 40 a 100 e più euro all’ora.

Errori di progettazione e di sviluppo da evitare

 

Tecnologia difettosa: ho già sottolineato l’importanza di usare template e plugin ‘premium‘ per creare un sito web aziendale di qualità.

Il codice scadente, non testato a sufficienza comporta rischi per la sicurezza, problemi di compatibilità con altri plugin e in buona sostanza, l’instabilità del sito stesso.

Non usare componenti ‘premium‘ realizzati da aziende poco conosciute ma cerca sempre plugin ben testati e con ottimi team di supporto.

Spenderai qualcosa di più ma eviterai di dover aggiustare in continuazione il tuo sito o peggio, doverlo rifare da capo.

Cattivi consigli e informazioni e incompetenti: Se ti rivolgi a qualcuno per un aiuto prendi informazioni sulle sue capacità o competenze ed esperienza.

Evita di contattare lo studente che realizza siti web per mantenersi gli studi: la cosa potrebbe costarti parecchi soldi e mette a rischio la tua immagine sul web.

Conquistare reputazione e fiducia nel tuo marchio richiede tempo e risorse ma per perderla, basta un errore.

 

professionista

Pro e contro: approccio professionale vs fai da te

Assumere un professionista: PRO

 

Non c’è bisogno di spendere ore, giorni o settimane cercando di apprendere la tecnologia necessaria per costruire e gestire un sito web.

Se assumi un professionista il risultato sarà un sito internet moderno e professionale di cui andrai orgoglioso e che rappresenta adeguatamente la tua azienda e il tuo marchio sul web.

I visitatori avranno una buona esperienza su tutti i dispositivi: desktop, tablet e dispositivi mobili.

Il professionista ti può aiutare a gestire il sito una volta avviato.

Ti supporta in caso di problemi di sistema e accesso ai dati.

Può aiutarti a sviluppare contenuti testuali e multimediali e fornirti soluzioni a cui non avresti mai pensato.

Assumere un professionista: CONTRO

 

Assumere un professionista per costruire un sito internet da zero o riprogettare un sito web già esistente, può costare qualche migliaio di euro se ti rivolgi a una agenzia web e un poco meno se assumi un consulente freelance

Se la tecnologia e il web più in generale non sono il tuo forte, dipenderai in qualche modo dal web designer e consulenti vari per gestire il tuo sito dopo il lancio.

 

Fai da te: PRO

 

Se al momento hai più tempo che denaro, costruire il tuo sito web da solo può essere una soluzione praticabile: ti costerà di meno che assumere un consulente nello sviluppo di siti web professionale o un’agenzia web.

Al limite anche se te lo sconsiglio, puoi utilizzare un costruttore di siti web come Wix o Squarespace per costruire un sito semplice e dall’aspetto decente in pochi giorni.

Queste piattaforme si auto promuovono come ‘gratuite‘ ma in realtà il servizio gratuito ha notevoli limitazioni e problematiche che puoi risolvere solamente pagando.

È accettabile se sviluppi un sito personale ma non se hai bisogno di un sito per la tua attività.

Un altro aspetto molto negativo è che non hai accesso al codice, di conseguenza non puoi applicare strategie SEO per l’ottimizzazione per i motori di ricerca.

Si perché una volta costruito il sito, vorrai che venga visitato e compaia nella pagina dei risultati delle ricerche di Google e che indirizzi nuovi clienti verso la tua attività.

Con queste piattaforme sarai molto limitato in questo e molto difficilmente potrai ottenere risultati apprezzabili.

Inoltre non potrai modificare i temi, i template e la grafica che rimarranno quelli impostati in partenza.

Fai da te: CONTRO

 

Se non sei all’altezza delle attuali tendenze di design, il tuo sito web potrebbe sembrare amatoriale e avere un impatto negativo sul modo in cui la tua azienda viene percepita.

Costruire un sito web può sembrare un compito monumentale, quindi è comune procrastinare per settimane o mesi la sua costruzione se lo devi fare da solo.

Se l’avversione per la creazione del tuo sito è abbastanza grande, il tuo sito potrebbe non essere mai costruito.

È incredibilmente dispendioso in termini di tempo.

Potrebbe essere necessario dedicare 2-4 ore o più alla ricerca di come far funzionare qualcosa sul tuo sito web quando un progettista o sviluppatore esperto può completare quella particolare attività in pochi minuti.

Conclusioni

 

La scorciatoia che ti consiglio per costruire un ottimo sito web è solo una: assumi qualcuno.

Certo sono di parte faccio questo di mestiere, ma sono anche onesto.

Creare un sito web moderno e professionale che generi lead e vendite per la tua azienda è molto difficile e richiede molto più tempo e lavoro di quanto la maggior parte delle persone tende a credere.

Se le risorse sono limitate, se sei una startup e la tua attività parte adesso e l’approccio fai da te è la tua unica opzione, fai del tuo meglio.

Tuttavia se te lo puoi permettere, assumere un consulente o una agenzia per costruire (o riprogettare) il tuo sito web ti farà risparmiare un sacco di tempo, denaro e mal di testa e il prodotto finito sarà migliore di quanto avresti potuto fare da solo.

In fondo se ci pensi, è lo stesso motivo per cui paghiamo dentisti, commercialisti e professionisti in genere: la loro capacità ed esperienza.

Di solito riescono a portare a termine il lavoro più velocemente, meglio e meno di quanto potremmo fare da soli e spesso non potremmo mai fare da soli :-)

Se vuoi raccontarmi la tua esperienza in merito o pormi qualche domanda sull’argomento, sarò felice di risponderti nei commenti.

Come creare una pagina di errore 404 personalizzata e perchè

Home » Siti web » Design

La pagina di errore 404 è una pagina che tutti i siti web dovrebbero avere. Tra tutti gli errori che allontanano i visitatori dal tuo sito web, l’errore 404 è al primo posto. Quando gli utenti atterrano su una pagina e non trovano ciò che si aspettano, la cosa  che fanno è lasciare il sito e cercarne un altro.

Pertanto, creare una pagina di errore 404 personalizzata che offra scelte e informazioni è importante per migliorare la user experience del sito e non perdere potenziali clienti.

Se non sei un esperto ti consigliamo di affidarti ai nostri consulenti, se invece hai le competenze e vuoi provare a personalizzare una pagina errore 404, continua a leggere questo tutorial.

 

 

Le cause dell’errore 404

La pagina di errore 404 viene generata quando il server non riesce a trovare un contenuto specifico. Questo vale per un articolo o un’immagine. In generale, ci sono 4 motivi che causano l’errore 404 in un sito web.

  • Mancata installazione mod_rewrite.
  • Modifica del permalink.
  • Codice errato nei file index.php o search.php.
  • Rimozione di una pagina.

Mod_rewrite. Per far funzionare il tuo permalink, devi assicurarti che mod_rewrite sia installato correttamente sul tuo server. Quindi, se appare una pagina di errore 404, la prima cosa da fare è controllare se c’è qualcosa di sbagliato nelle impostazioni del mod_rewrite.

Modifica del permalink. Se hai cambiato di recente l’impostazione del permalink sul tuo sito WordPress gli utenti non riusciranno ad accedere ai contenuti con i vecchi url.

Codice errato in index.php o search.php. Qualsiasi codice errato presente in questi file di un sito realizzato con WordPress può portare a pagine o indirizzi non validi.

Eliminazione di una pagina. Se di recente hai eliminato una pagina con contenuti obsoleti, o se hai modificato il catalogo dei prodotti del tuo ecommerce, le vecchie pagine eliminate restituiscono una pagina di errore 404 se non gestite in maniera corretta.

Oltre a conoscere cosa sta provocando una pagina errore 404 sul tuo sito web, è necessario adottare anche misure efficaci per limitare gli effetti negativi.

 

Come creare una pagina di errore 404 personalizzata

 

Dunque è necessario progettare attentamente la pagina di errore 404 per mantenere sul proprio sito il maggior numero di visitatori possibile.

Con un design personalizzato e contenente le informazioni utili, che aiuteranno a trattenere i visitatori e a guidarli verso altre pagine del tuo sito web, la tua pagina di errore 404 diventerà  una risorsa.

 

Creare un modulo di ricerca

 

La pagina di errore 404 di default non è affatto utile. Per un cliente che sta cercando i tuoi servizi e prodotti, imbattersi in una pagina 404 potrebbe far nascere l’idea che tu sia un gestore poco attento e non affidabile.

La creazione di un modulo di ricerca interno al sito è una buona scelta. Ciò consente alle persone di cercare le informazioni sulla pagina ed essere indirizzato a un altro contenuto pertinente.

 

Rendere familiare la pagina 404

 

Quando i visitatori visualizzano una pagina di errore 404, possono credere di aver lasciato il tuo sito web. Pertanto, è necessario fornire loro suggerimenti che indichino che sono ancora sul tuo sito. Per fare questo puoi creare un banner che contenga il logo della tua azienda o scrivere dei contenuti che rimandano in modo inequivocabile al tuo sito.

 

Immagini adeguate

 

Se un visitatore atterra su una pagina di errore 404  ha bisogno di capire perché non trova quello che stava cercando. Praticamente, ha bisogno di scuse. Va bene se trova  una foto di persone o un’immagine vettoriale. In ogni caso dovrebbe contenere una espressione triste. Solo in questo modo i lettori del tuo sito possono percepire le tue sincere scuse.

 

Offri alcuni collegamenti utili

 

Potresti aggiungere link che guidano i tuoi clienti alla home page del sito web. Fornire link ai post popolari, quelli più commentati o recenti. Insomma con l’inserimento di alcuni di questi collegamenti, la tua pagina 404 può essere utile per i visitatori che non hanno trovato i contenuti che cercavano, senza dover abbandonare il sito web.

 

Rapporto sui collegamenti interrotti

 

I collegamenti interrotti danneggiano l’esperienza dell’utente e il posizionamento SEO. Se hai un gran numero di articoli inclusi nel tuo sito web, eliminare o correggere i collegamenti interrotti tempestivamente può essere un problema.

Dovresti prendere in considerazione l’utilizzo di strumenti per individuare e correggere collegamenti interrotti, o consentire ai visitatori di segnalarli nella pagina di errore 404.

 

Impedisci l’indicizzazione di pagine 404

 

Tutto ciò che hai fatto fin qui, è rendere la pagina 404 più utile. Una pagina 404 personalizzata fornirà una migliore esperienza utente. Ma a parte questo, probabilmente vuoi impedire anche che la pagina venga indicizzata. In questo caso, è necessario che il server restituisca un codice di stato HTTP 404 effettivo.

Rich Cards il nuovo formato dei risultati di ricerca

Home » Siti web » Design

Rich Cards è il nuovo formato dei risultati di ricerca che Google sta per introdurre. E’ un’evoluzione dei rich snippet e proprio come loro, il nuovo formato utilizza il markup strutturato di schema.org per visualizzare i risultati delle ricerche in un formato ancora più coinvolgente e visivo, con un occhio di riguardo all’utente dei dispositivi mobili.

 

Rich Cards; come cambiano i risultati della ricerca

 

Per i proprietari e i gestori dei siti web, questa è una nuova opportunità per distinguersi nei risultati delle ricerche e attirare gli utenti. Ad esempio, se hai un sito di ricette, si può costruire una anteprima più ricca del tuo sito web con un’immagine in primo piano per ogni piatto. 

Questo formato visivo aiuta gli utenti a trovare ciò che vogliono subito, in questo modo stai ricevendo gli utenti che desiderano specificamente gustare il piatto preparato con la ricetta che hai mostrato.

Stiamo iniziando a mostrare le rich cards per due categorie: ricette e film. Essi compariranno inizialmente nei risultati di ricerca mobile in inglese per google.com.

Abbiamo costruito un set completo di strumenti e completamente aggiornato la nostra documentazione per aiutare gli sviluppatori a prendere confidenza con il nuovo formato.

Esplora i vari tipi di rich carts sfogliando la nuova galleria con le immagini e gli esempi di codice di ogni tipo di markup.

 

Testare e ottimizzare il vostro markup

 

Si consiglia vivamente di utilizzare JSON-LD nell’implementazione.

  • Scopri quali campi sono essenziali per marcare in modo ogni tipologia di rich cards. Abbiamo anche elencato campi aggiuntivi che possono migliorare le visualizzazioni.
  • Vedere una anteprima rinnovata dello strumento di test per capire come potrebbe apparire la vostra SERP (attualmente disponibile per le ricette e film su google.com).
  • Utilizzare lo strumento di test per vedere gli errori e come ottimizzare il vostro codice.

 

strumento di test

Tenere traccia di errori di copertura e di debug

  • Verificare quante delle tue rich cards sono indicizzate nella nuova ricerca rapporto Console Rich cards di Search Console.
  • Tenete d’occhio gli errori (anche elencati nel rapporto Rich Cards). 
  • Inviare una mappa del sito per aiutarci a scoprire tutti i tuoi contenuti che utilizzano il markup.

 

rich-card-errori

Trova opportunità di crescita

Nel rapporto rich cards, si vedrà quali cards possono essere migliorate la marcatura sui campi aggiuntivi.

rich-cards-campi-aggiuntivi

Performance Monitor

 

Un nuovo filtro “Rich results” in Analisi delle ricerche (attualmente in beta) ti aiuta a tenere traccia di come le tue rich cards e rich snippet si comportano nella ricerca: puoi vedere clic e impressioni per entrambi.

D: Posso mantenere il markup dei miei rich snippet esistenti ?

R: Sì, è possibile! Noi vi terremo aggiornati su come l’ecosistema dei risultati si evolve.

Q: Come cambia il rapporto dei dati strutturati in Search Console?

R: Il rapporto dei dati strutturati continuerà a mostrare solo entità di primo livello per i rich snippet esistenti (prodotto, ricetta, revisione, Evento, SoftwareApplication, Video, News article) e per le eventuali nuove categorie (ad esempio, film). 

Abbiamo in programma la migrazione di tutti gli errori dal report di dati strutturati al rich cards report.

D: Cosa succede se uso il markup sbagliato?

A: le linee guida tecniche e di qualità si applicano per le rich cards come gia si fa per i rich snippet. 

Se avete altre domande, ci trovate nella sezione dedicata di dati strutturati del nostro forum, su Twitter o su Google+.

Ispirato e liberamente tradotto da questo articolo sul blog di Google.

Come aggiungere la favicon, il tuo logo, alla barra degli indirizzi

Home » Siti web » Design

 

Molti chiedono come inserire la propria favicon, la piccola icona che viene inserita nella barra degli indirizzi web, all’ interno del proprio sito web.

Ad esempio, se avete salvato Teutra nei vostri preferiti con ctrl-D, dovreste vedere il logo di Teutra, nella barra degli indirizzi, prima dell’ URL vero e proprio.

 

 

Modificare il codice

 

Inserire la  favicon html è un’ operazione abbastanza semplice. Per prima cosa, apriamo il nostro programma di foto ritocco preferito e creiamo un nuovo documento in formato 16×16 pixel.

In realtà moltissimi utilizzano il logo della loro azienda o attività  e cambiamo dimensione per questa occorrenza. Salvate il file rinominandolo favicon.ico

Adesso tutto quello che dovete fare è copiare la vostra favicon sul server che ospita il vostro sito web. L’operazione varia a secondo dei casi ma, il più delle volte, il tutto si può risolvere utilizzando un client FTP. Io uso Filezilla che è un ottimo programma gratuito che puoi scaricare da qui.

Per chi non sapesse cos’è e a cosa serve un programma FTP, posso dire che è una applicazione che permette il trasferimento, di massa o singolarmente, di files da un certo indirizzo in rete al proprio PC e viceversa.

Di solito lo si usa per il trasferimento di massa essendo più comodo l’automatismo. Dopo aver creato la favicon html e copiato il file nel nostro spazio web, non ci resta che inserire nella nostra pagina web, il codice per fare riconoscere questa piccola icona al browser.

Apriamo il nostro editor HTML preferito, io uso Notepad ++, strumento gratuito che puoi scaricare a questo indirizzo e inserire il seguente codice nella home page del nostro sito

<link rel=”icon” type=”image/ico” href=”http://www.tuosito.it/favicon.ico”>

avendo cura d’inserire il codice prima della chiusura della testata, e cioè, prima del tag </body> e di sostituire il vostro URL al posto di tuosito.it.

A questo punto non ci resta che copiare online la home page appena modificata, digitare l’URL http://www.tuosito.it/ per vedere comparire la nostra favicon.

 

Utilizzare WordPress

 

La medesima operazione è stata enormemente semplificata con le ultime versioni di WordPress. Basta andare nella bacheca del nostro CMS e cliccare su Aspetto / Personalizza / Impostazioni generali / Identità del sito. Caricate la vostra icona, salvate e il gioco è fatto.

Spero di esservi stato utile e arrivederci alla prossima :-)