SEO Mobile: Come cambierà la SEO per adattarsi ai dispositivi mobili

Seo Mobile: sarà questo il prossimo campo di battaglia sul quale cimentarsi per chi si occupa professionalmente di SEO. Ho già parlato di responsive web in questo articolo (Responsive Design l’anno del boom) ma oggi affronterò l’argomento dal punto di vista SEO.

Per il 2014 si prevede che il traffico generato da smartphone, tablet e cellulari supererà quello generato dai desktop da tavolo. Google, Amazon, Ebay… questi sono solo alcuni dei nomi dei competitors che stanno cercando di essere i primi ad accaparrarsi il mercato delle vendite online attraverso i dispositivi mobili.

Geo-localizzazione dell’utente

La SEO sarà “mobile”. La geo-localizzazione dell’utente sarà  molto importante. I contenuti mostrati, infatti,  saranno diversi a seconda delle nostre coordinate geografiche. Google offrirà contenuti e risultati diversi non solo se la ricerca è svolta attraverso il cellulare, ma anche se si è in un luogo piuttosto che in un altro.  Google saprà sempre esattamente dove siete.

Ricerca semantica

seo mobilePer non parlare poi della ricerca semantica o della personalizzazione dei contenuti e risultati della ricerca secondo il vostro profilo. Insomma la SEO mobile sarà completamente differente. Possiamo dire che adesso è “working in progress”. Vediamo, allo stato attuale, le tre possibilità che ci offre la tecnologia per agevolare l’accesso ai nostri siti web attraverso i dispositivi mobili.

  • Possiamo integrare  nello stesso HTML che usiamo per costruire le pagine web anche il codice dedicato specificatamente per i dispositivi mobili. In questo caso occorre però cambiare l’ aspetto attraverso l’utilizzo del codice Css. Questo metodo è quello consigliato da Google. 
  • Se non potete realizzare il punto precedente, quello che consiglia Google è servirsi dello stesso url, ma con differente HTML. Per fare ciò Google raccomanda aggiungere codice in modo da tracciare le due versioni, quella per desktop e quella per dispositivo mobile.
  • L’ultima opzione è reindirizzare l’utente ad una url diversa con un contenuto ottimizzato per dispositivi mobile. Non è l’opzione prediletta, ma ad ogni modo Google raccomanda di definire bene l’url nel sito a cui si accede tramite dispositivo mobile, segnalando il sito per la versione desktop e viceversa.

Al momento le vendite-online tramite dispositivi mobile non sono ancora molto diffuse, ma siamo soltanto all’inizio. Appena i dispositivi mobile saranno più veloci nella connessione, ed i siti meglio costruiti per adattarsi alle dimensioni degli schermi, si prevede che ci sarà un aumento vertiginoso di utenti-acquirenti. Che cosa ne pensate ?

The following two tabs change content below.
Mi chiamo Melchiorre Schifano è sono un SEO e Web Designer o in altre parole, realizzo siti web moderni e compatibili con le moderne tecnologie e li ottimizzo secondo le regole dettate dai motori di ricerca. Se ti è piaciuto questo articolo condividilo sui social; a te non costa niente ma per me sarebbe un segnale di apprezzamento per il mio lavoro :-)

Ultimi post di melchiorre schifano (vedi tutti)