Oggi voglio parlarvi dei referral spam Google Analytics, cioè di quel fenomeno, sempre più importante, che si manifesta attraverso la distorsione dei dati in Google Analytics. Detto in poche parole, pensate per un attimo all’ID di monitoraggio che vi è stato fornito da Google Analytics e che è presente in tutte le pagine del vostro sito web, qualcosa di simile a questo UA-36215357-1. Adesso pensate ad un robot che generando un ID casuale, simuli un visita al vostro sito. Il risultato è che il numero totale delle visite del vostro sito web aumenta, di conseguenza, il dato reale viene falsato.

Spam Google Analytics: Impariamo a riconoscerla

referral google analyticsE’ un fenomeno parecchio fastidioso. Guardare dati alterati e pianificare strategie e attività su di essi non è mai una strada che auspico percorriate. Pochi siti sono immuni da questo flagello, il codice viene generato casualmente e la ripetizione di questa operazione, prima o poi, farà cadere anche il vostro sito in questa trappola. Come verificare se siamo veramente vittime di questa sorta di spam sui dati di Google Analytics, da questo momento GA ?tabella acquisizione google analytics

Seguiamo il seguente percorso in GA: Acquisizione / Panoramica / Referral

A questo punto selezioniamo Referral dalla tabella di acquisizione che ci presenta GA. Ecco l’elenco puntuale di tutti i referral, cioe’ tutte le visite che il nostro sito web ha ricevuto da altri siti. Questo è la tabella del mio blog, quello che state leggendo ora teutra.it/blog.

 

elenco spam google analytics

Ho cancellato le righe con i referral corretti lasciando quelle degli spam. Come si riconosce un referral spam ? Da due caratteristiche

  1. Frequenza di rimbalzo 100,00 %
  2. Durata media sessione 00:00:00 secondi

Solo un bot, un software automatico, può entrare su una pagina web e uscirne in 0 secondi ! Perché vanno eliminati ? Perchè falsano i risultati, meglio dire, le medie di alcuni dati su cui si fa riferimento per valutare l’andamento del sito. Un dato su tutti : la media di rimbalzo ma anche il tempo medio trascorso su una pagina. Provate anche voi e se riscontrate siti con le caratteristiche che ho evidenziato, anche i dati del vostro GA sono falsati. Attenzione, questo spam mira ad alterare la lettura e percezione dei dati di GA, non danneggia in alcun modo il vostro sito web.

Come eliminare il problema

Per prima cosa, impostate una visualizzazione dei dati delle visite degli ultimi 6 mesi e compilate una lista di quei siti con frequenza di rimbalzo 100% e durata sessione 0 secondi. Io vi faccio vedere la mia, aggiungete o rimuovete a secondo della vostra situazione.

semalt.comproprieta google analytics
buttons-for-website.com
best-seo-offer.com
darodar.com
see-your-website-here.com
buttons-for-your-website.com
econom.co
ranksonic.com
ilovevitality.info
social-buttons.com
forum20.smailik.org
buy-cheap-online.info
www.Get-Free-Traffic-Now.com
youmedia.fanpage.it
innovation.vodu.it
anal-acrobats.hol.es

A questo punto andate in Amministrazione / Proprietà / Informazioni sul monitoraggio / Elenco esclusioni referral.

esclusione referral google analytics

 

Cliccando ora sul pulsate arancione con la dicitura ‘Aggiungi esclusione dei referral’ aggiungete, uno alla volta, tutti i siti dall’elenco trovati nel passo precedente. Vorrei farvi  notare che questo processo non blocca e non impedisce a questi siti di accedere al vostro blog o sito web né, tanto meno, li rimuove dai dati di traffico precedenti. Questa operazione impedisce a questi siti web di apparire, in futuro, nel vostro traffico di riferimento.

Bloccare i siti di spam utilizzando il file .htaccess

Se si desidera impedire a questi siti di spam di accedere al blog o sito web per sempre seguite la seguente procedura con molta attenzione!

Attenzione: Il passo successivo consiste nel bloccare i siti web nel file .htaccess , se siete a disagio con questo processo, si prega di riflettere attentamente prima di portarlo a termine.

Bloccare questo genere di spam tramite il file .htaccess è di gran lunga il metodo migliore.

Prima di iniziare, assicurarsi di aver fatto una copia di backup del file .htaccess prima di apportare qualsiasi modifica. Questo ci permetterà di ritornare sui nostri passi in caso di problemi di qualsiasi natura.

 

Entrate in editor sul vostro file .htaccess e, all’inizio del file, inserite questo codice

# blocco dei siti di spam che alterano i dati di google analytics
RewriteEngine on
RewriteCond %{HTTP_REFERER} semalt.com [NC]
RewriteCond %{HTTP_REFERER} buttons-for-website.com [NC]
RewriteCond %{HTTP_REFERER} best-seo-offer.com [NC]
RewriteCond %{HTTP_REFERER} darodar.com [NC]
RewriteCond %{HTTP_REFERER} see-your-website-here.com [NC]
RewriteCond %{HTTP_REFERER} buttons-for-your-website.com [NC]
RewriteCond %{HTTP_REFERER} econom.co [NC]
RewriteCond %{HTTP_REFERER} ranksonic.com [NC]
RewriteCond %{HTTP_REFERER} ilovevitality.info [NC]
RewriteCond %{HTTP_REFERER} social-buttons.com [NC]
RewriteCond %{HTTP_REFERER} forum20.smailik.org [NC]
RewriteCond %{HTTP_REFERER} buy-cheap-online.info [NC]
RewriteCond %{HTTP_REFERER} www.Get-Free-Traffic-Now.com [NC]
RewriteCond %{HTTP_REFERER} youmedia.fanpage.it [NC]
RewriteCond %{HTTP_REFERER} innovation.vodu.it [NC]
RewriteCond %{HTTP_REFERER} anal-acrobats.hol.es [NC]
RewriteRule .* – [F]

Ho postato la mia lista di siti, naturalmente dovete modificarla in base alle vostre esigenze. Vi ricordo che ogni riga rappresenta uno dei siti spam. Per aggiungere un sito, aggiungete, prima dell’ultima riga

RewriteCond% {} HTTP_REFERER sito-spam.com [NC]

Verificate di avere seguito le istruzioni, chiudete e salvate il file .htaccess. Verificate che il vostro sito web o blog non sia saltato in aria o bruciato :-) e … il gioco è fatto. Da questo momento in poi il vostro sito sarà al riparo da questo noioso tipo di spam. Se invece qualcosa non funziona, ripristinate il file .htaccess che avete backuppato in precedenza e cercate di capire cosa non va.

The following two tabs change content below.
Mi chiamo Melchiorre Schifano è sono un SEO e Web Designer o in altre parole, realizzo siti web moderni e compatibili con le moderne tecnologie e li ottimizzo secondo le regole dettate dai motori di ricerca. Se ti è piaciuto questo articolo condividilo sui social; a te non costa niente ma per me sarebbe un segnale di apprezzamento per il mio lavoro :-)