Internet e la società digitale

Il web è ormai la nostra realtà quotidiana. Tutti, dai più piccoli ai più anziani, trascorrono almeno qualche ora al giorno navigando in rete. Sul web si fa di tutto, ci si informa su cosa mangiare, cosa comprare, si prenota il tavolo in pizzeria, una visita medica, ecc… Insomma oggi, nel mondo 2.0, tutte le nostre azioni e i nostri comportamenti si realizzano con internet.

E lo sviluppo dei social networks ci dice come il web ha influenzato le nostre abitudini. Il popolo di internet: quanti siamo? Secondo gli ultimi dati statistici in Italia su 61 milioni e mezzo di abitanti, il 58% (35,5 milioni) usa internet; il 42% (26 milioni) ha un profilo Facebook. Il trend è destinato a crescere, in previsione di una maggiore digitalizzazione dei servizi pubblici e privati, e della presenza di nuove aziende che aumentano l’offerta dei prodotti.

Economia 2.0: lo sviluppo del commercio online.

Oggi in Italia quasi il 34% degli acquisti avviene online. E per gli operatori del settore online il futuro sarà ancora più roseo. La crescente familiarità dei servizi online, il 93% di crescita della banda larga, le offerte e i servizi dei retailer online, e la diffusione di smartphone e tablet stanno facendo sviluppare la galassia dell’e-commerce. Alessandro Perego, responsabile dell’Osservatorio e-Commerce B2C Netcomm ha affermato che l’Italia possiede il maggior tasso di crescita (18%) tra i paesi dell’unione europea e quelli occidentali (USA e INGHILTERRA). Lo sviluppo dell’e-commerce si spiega perché in rete i consumatori hanno più scelta, ottengono maggiori risparmi e comodi servizi.

Perché investire nel commercio online?

Internet amplifica la visibilità delle aziende, permette loro di espandere i propri territori, trovare nuovi clienti, oppure nuove collaborazioni. Social Network, blog, forum, offrono la possibilità, grazie ai commenti dei visitatori, di conoscere meglio il cliente, dando modo alle aziende di abbattere i costi per indagini marketing e pubblicità. Infatti il 10% delle decisioni negli acquisti è influenzato da internet, per un valore che si aggira circa sui 60/70 milioni di euro. Il web ci fa conoscere i competitors, fa vedere come si muovono, e questo è un vantaggio per le aziende, perché possono migliorare la propria offerta e ottimizzare le proprie strategie marketing.

I vantaggi 

Il web offre risultati significativi con una spesa di gran lunga inferiore alla realizzazione di una tradizionale campagna marketing. Qui di seguito elencati i cinque vantaggi del web marketing:

  1. CONCORRENZA: Il web rende possibile sfidare direttamente i propri concorrenti. Il valore aggiunto dei prodotti o servizi , visibile nei risultati dei motori di ricerca, permette all’utente di scegliere in base alla qualità dell’offerta e, soprattutto, gli fa percepire la forza dell’azienda.
  2. MISURABILITÀ: Nella pubblicità on-line esistono strumenti, come Google Analytics, che consentono di monitorare ogni giorno le visite sul sito web e i comportamenti degli utenti. Inoltre monitora l’andamento delle campagne marketing attuate, come Adwords e social network. Tutto questo si traduce in abbattimento dei costi.
  3. REPERIBILITÀ: Un sito web è raggiungibile in qualsiasi momento, e le informazioni in esso contenute sono sempre disponibili per la consultazione on-line da parte dei clienti potenziali.
  4. INTERATTIVITÀ: L’ interazione offerta dal sito web coinvolgere il cliente potenziale,spingendolo a commentare articoli, partecipare a sondaggi on-line,richiedere informazioni o chiarimenti. L’aumento del coinvolgimento del potenziale si traduce nella
    fidelizzazione all’acquisito. 

Quali sono le strategie del web marketing?

Una buona campagna on-line prevede l’utilizzo di più strumenti, e una pianificazione dei tempi e delle modalità di attuazione. L’azienda può ricorrere ad un solo strumento, oppure a tutti, questo dipende dalla tipologia dell’azienda, dal mercato, dal target, dalla concorrenza, e soprattutto dai sui obiettivi. Questi sono gli strumenti del web marketing:

  • SEO: ottimizzazione del sito per posizionarlo nelle prime pagine dei risultati delle ricerche di  Google.
  • SEM: pianificazione di annunci pubblicitari con lo strumento Adwords di Google. 
  • SMM: utilizzo social media marketing per ottenere più clienti e per fidelizzarli.
  • DEM: comunicazioni dell’azienda personalizzate al target, tramite email-marketing (newsletters).
  • PR: creazione di blog e forum per coinvolgere il cliente
  • LINKBUILDING: creazione di link su altri siti che rinviano al sito aziendale; aiutano
    al posizionamento del sito.
  • AFFILIATE MARKETING: creazione partnership con altri siti aziendali per ricevere
    link in entrata.
The following two tabs change content below.
Mi chiamo Melchiorre Schifano è sono un SEO e Web Designer o in altre parole, realizzo siti web moderni e compatibili con le moderne tecnologie e li ottimizzo secondo le regole dettate dai motori di ricerca. Se ti è piaciuto questo articolo condividilo sui social; a te non costa niente ma per me sarebbe un segnale di apprezzamento per il mio lavoro :-)