Parliamo dei plugin wordpress. Nata nel 2003, WordPress nel tempo si è imposta come la più popolare piattaforma gratuita di pubblicazione e gestione dei contenuti online.

Nel corso di 13 anni di vita ci sono stati più di 60 milioni di download di questo CMS – Content Managment System. Ma, oltre alla piattaforma base, quali sono le estensioni di WordPress più amate e scaricate?

Per chi ha deciso di installare sul proprio dominio la piattaforma WordPress c’è anche la possibilità di servirsi di potentissimi plugin, da scegliere in un elenco che ne comprende decine di migliaia. Vediamo dunque di scoprire di quali strumenti si serve chi gestisce il suo blog su WordPress o chi utilizza questo CMS per far star in piedi un sito.

Per saperlo, cominciamo con una fotografia del presente. Andiamo su WordPress.org e scopriamo quali sono i 10 plugin più popolari.

  1. Al primo posto c’è Contact Form 7 – il popolare Modulo di Contatto, che la presentazione definisce “semplice ma flessibile”. Un primo posto a dimostrazione di quanto ci sia sempre più esigenza di interagire con il pubblico degli utenti, anche e soprattutto sui siti progettati su WordPress. Con 20.387.658 download, Contact Form 7 è anche nel novero dei plugin più scaricati di tutti i tempi.
  2. Al secondo posto nella classifica c’è un plugin in costante crescita negli ultimi anni, WordPress SEO by Yoast, uno strumento che tiene insieme più funzionalità SEO e che può essere utilizzato a differenti livelli di profondità. akismet
  3. Al terzo posto nella classifica stagionale ma al primo posto in quella  di tutti i tempi, Akismet (24.107.862 di download complessivi), lo strumento in grado di filtrare i commenti ai post ed alle pagine dividendo quelli buoni dallo SPAM.
  4. Scendendo nella classifica troviamo al quarto posto Wordfence Security, in grado di offrire strumenti di sicurezza per il mondo business proteggendo e velocizzando il vostro sito. Questo plugin sta riscuotendo un rapido successo per la sua qualità e la gratuità, ed è in costante aggiornamento.
  5. Arriviamo al quinto posto dove c’è spazio per un plugin che gestisce l’ecommerce, WooCommerce, un sistema espandibile per il controllo unificato delle vendite. Visualizzate nel vostro Online Store personalizzabile come stanno andando le vendite, a che punto stanno le scorte, le recensioni rilasciate dai clienti. Settate i vostri metodi di pagamento e di spedizione. A disposizione ci sono diverse estensioni gratuite ma se volete il top dovete sottoscrivere un abbonamento Premium woocommerce
  6. Al sesto posto prosegue il trend dei plugin relativamente nuovi con MailPoet Newsletters, la soluzione pratica per acquisire dati degli utenti da iscrivere alle newsletter, invii, notifiche e settaggio di autorisponditori.
  7. Al settimo posto una vecchia conoscenza, Google XML Sitemaps (15.156.370 download totali), un plugin in grado di generare una sitemap XML per far in modo che i motori di ricerca possano arrivare ad indicizzare meglio il sito.
  8. All’ottavo posto un altro nome famoso, Jetpack, in grado di ridurre il numero complessivo dei plugin installati grazie alle sue potenti funzionalità all-in-one. Monitoring del sito, gestione abbonamenti e commenti tramite social network, editor CSS, sistema di correzione di bozze e molte altre funzioni per un plugin quasi completo che si aggiorna abbastanza spesso.
  9. Al nono posto un plugin che fino a qualche anno fa era un must have. All in One SEO pack, uno strumento attraverso cui si è in grado di controllare titoli, tag, meta descrizioni di pagine e articoli, per ottimizzare automaticamente il vostro sito o blog WordPress.allinone
  10. Concludiamo la decina dei plugin più desiderati con Google Analytics di Yoast. Collegando direttamente il vostro account Analytics all’interno del sito in WordPress otterrete il monitoraggio in tempo reale dei dati di traffico ed il reporting sugli errori provenienti dalle pagine.

 

Dopo i migliori dieci ci sono alcuni nomi interessanti (nuove proposte e vecchie conferme) che occupano le posizioni dalla dieci alla venti. C’è ad esempio WordPress Importer, per trasferire da una piattaforma all’altra messaggi, pagine, commenti, campi personalizzati, categorie, tag attraverso la creazione di un file di esportazione di WordPress. C’è anche NextGEN Gallery, il sistema di gestione delle gallerie con slide show animato programmabile che ha realizzato oltre 10 milioni di download. C’è UpdraftPlus, il tool specifico per il backup ed il ripristino dei contenuti, con operazioni manuali o pianificabili.

 

 

The following two tabs change content below.
Mi chiamo Melchiorre Schifano è sono un SEO e Web Designer o in altre parole, realizzo siti web moderni e compatibili con le moderne tecnologie e li ottimizzo secondo le regole dettate dai motori di ricerca. Se ti è piaciuto questo articolo condividilo sui social; a te non costa niente ma per me sarebbe un segnale di apprezzamento per il mio lavoro :-)